domenica 7 luglio 2013

Me so rotto i… anzi no ci devo provare!

I 3 mesi di stop hanno praticamente asciugato la mia vena narratrice, in tanti me lo dicono o me lo fanno capire  ..ma è così che è! ..e temo che finchè non tornerà quella voglia di soffrire malapena accennata negli ultimi allenamenti e con essa la continuità delle mie corse, che tante soddisfazioni mi aveva regalato nelle gare passate, sarà dura e soprattutto sarà sicuramente impossibile per me inventarsi quello che non è. 

Le ultime gare parlano chiaro, non tanto nei risultati ma nell’atteggiamento remissimo dove non trova spazio ne l’agonismo ne la determinazione che sò d’avere ma che non vuole uscir fuori da quel letargo che dura ormai da quella fredda e piovosa fine di Gennaio. 
Per carità un vincente non lo sono mai stato, ma andare  a gareggiare e ricordarsi d’essere in gara alle fine del secondo dei 5 giri previsti mi pare troppo e stamattina poi, complice le ore piccole fatte per festeggiare il matrimonio della sorellina, sono pure arrivato in grave ritardo per l’iscrizione ed così  ho corso senza pettorale e senza velleità ..così tanto per stare in compagnia.
Bello per carità e per fortuna mi diverto lo stesso …ma soffrire, dare il massimo e qualche volta riuscire a fare l’impensabile e tutt’altra cosa ..tutt'altro sport!

La soluzione a questo stato di stallo pare ovvia, ma tardo a metterla  a fuoco e mi fa un pò paura.
So che devo trovare uno stimolo importante …un’obiettivo per me importante che faccia da traino a tutto il resto.
Ma come lo focalizzo quasi simultaneamente mi vedo di nuovo infortunato e finchè non trovo il modo di dissociare le due cose mi ritrovo a correre così tanto per correre e qualsiasi gara diventa un’allenamento di gruppo! ...sicuramente un buon allenamento ma niente di più 
...e cmq poca roba su cui scrivere.

Il “Giro delle mura di Feltre” che da tempo ha smosso qualcosina nel mio inconscio stà appena agitando le acque e anche se siamo ancora ai primi cerchietti d’acqua ci sarebbe tutto il tempo per poter preparare bene l’evento che quest’anno è pure campionato italiano Master dei 10000 su strada e una mezza voglia di rimettermi in gioco ce l’ho!
..o almeno ci devo provare!
vediamo dai

13 commenti:

  1. Secondo me ci ragioni troppo, goditi la corsa per quella che è, per quello che ti può dare al momento.. le risposte arriveranno!
    Forse andare a letto tardi e nn fare l'Atleta al mattino è la risposta che cerchi.. goditi il momento per quello che senti, sarà la cosa + giusta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'è poco da ragionare..per me correre è correre e gareggiare è gareggiare! e per le corse preferisco da solo per i boschi..

      Elimina
  2. io son fiducioso, devi solo trovare la giusta dimensione, e non è detto che sia la stessa di prima.... daje!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. può esse ..ma anche no! è che non me accontento mai! ciao Marchino

      Elimina
  3. Meno ci pensi, prima la voglia tornerà...

    P.S. aggiorna l'indirizzo del mio blog con therunningpitt.com altrimenti non si aggiorna con i nuovi post, GRAZIE! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ecco perchè! ..ok aggiornato ..e complimenti per il nuovo look!

      Elimina
  4. Ieri mattina mentre mi facevi compagnia in gara ho pensato anche io di chiederti perchè non scrivevi più. Poi mi sono detta che forse ti mancava l'ispirazione in questo momento e soprattutto una nuova avventura da raccontarci. Comunque i tuoi racconti ci mancano, è vero! Poi ti capisco perfettamente e le tue riflessioni sulle ultime gare sembrano le mie. Anche io ultimamente sto andando alle gare per correre e non per gareggiare e questo atteggiamento non mi piace più. Hai ragione servono nuovi stimoli, nuove sfide, nuovi sogni. Lasciarsi alle spalle il passato, gli infortuni, le paure e puntare davvero alla luna! Male che vada avremo vagabondato fra le stelle! E non è poco! Grazie mille per il tuo aiuto ieri e soprattutto per la compagnia. Ciao Franci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. figurati alla fine il non essermi iscritto mi è anche stato d'aiuto!
      ..ci credo che mi capisci ai tuoi livelli non si correva tanto per correre altrimenti non avresti vinto così tanto e non avresti raggiunto i livelli che in invece valevi!

      Elimina
  5. è un po' come con le mogli... solo che lì le fasi di scazzo sono la regola, ahah!
    luciano er califfo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Luciano... se poi decido per il 10000 di Feltre sai già che linee guida seguirò! ..poi ti farò sapere!!

      Elimina
  6. Condivido in pieno il piacere di una corsa nei boschi ma un motore come il tuo ha bisogno di riuscire a girare a pieno regime, hai una cilindrata formidabile. Ti auguro una veloce messa a punto del telaio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, in effetti poi quando corro vado anche benino e rispetto ad altri periodi mi alleno molto molto peggio. Nell'ultima gara che ho fatto quando mi sono accorto di essere in gara, dal secondo dei 5 giri fatti ho preso circa 30'' al km ad un mio amico che fino ad allora era con me..lui avrà anche rallentato un pò ..però! ;)

      Elimina