martedì 1 dicembre 2015

QUELLO CHE è STATO, LE NUOVE SFIDE ...NUOVI STIMOLI!

Lo faccio spesso, pure troppo verso fine anno... Mi fermo un'attimo e guardo indietro, ma mai troppo indietro e così mi capita di analizzare quello che è stato e di fare il punto della situazione.
C'è stato del bello e del brutto e il secondo cercherò di dimenticarlo sapendo bene che non sarà così facile...
Parlando di corsa il bilancio è nettamente positivo e con la continuità ritrovata sono arrivate anche alcune piccole soddisfazioni...
Pur non gareggiando tanto, quando l'ho fatto ho quasi sempre vinto la mia categoria e m'è capitato pure di entrare tra gli assoluti...salire poi sul gradino più alto della cat.m45 proprio “in casa” alla Lamarina, con gli amici e parenti a fare il tifo lungo il percorso e all'arrivo è stato davvero bellissimo.

Poi le motivazioni calano, gli impegni, la voglia e ogni banale scusa diviene buona per non mettere le scarpette ed uscire a correre...
Ma per fortuna ci sono gli amici di corsa che ti spronano a riprendere e si riparte piano piano come sempre...poi sempre con più determinazione anche senza finalizzare nulla, fino a quando accade qualcosa ed ecco la scintilla che rimette in moto tutto...
Sogni, speranze, determinazione e quella voglia di soffrire che se in certi periodi manca e ti tiene lontano dalla corsa, ora invece la cerchi e la insegui ad ogni passo perchè ti fa sentire più forte e più vivo che mai.

Ed è così che il prossimo anno grazie a Max ed ai ragazzi della gloriosa Atletica Castello Firenze avrò la possibilità di confrontarmi, attraverso nuove sfide, con nuove facce, su nuovi terreni e sarà davvero stimolante cercare di ripagare la fiducia di chi mi ha dato la possibilità di poter correre con i colori di una tra le prime dieci squadre nazionali...
Continuando sempre a rimanere legato alla mia squadra...quella dei miei amici della Tiferno Runners.

8 commenti:

  1. ... ci siamo un pò persi e fa piacere questo tuo post, keep rock top runner

    RispondiElimina
  2. In poche righe hai descritto la situazione di gran parte dei 'podisti per passione'. Gli alti e bassi sono una buona occasione per definire nuovi obiettivi senza annoiarsi mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuseppe e benvenuto...si e aggiungo che sono ottime occasioni di recupero e rigenerazione fisica oltre che mentale

      Elimina
  3. albe,
    prua a dritta e vele spiegate!

    RispondiElimina