venerdì 30 luglio 2010

LA CORSA NELL'ANTICO MARCHESATO ...(AL MONTE)


Non potevo fare altrimenti!

E' l'amico Simone che, insieme a Moreno, organizza la gara al Monte e dovevo, anzi volevo correre la prima edizione di quella che si rivelerà una gara tosta, mista, intrigata ..insomma, troppo bella!

La partenza è dal castello che sovrasta l'antico borgo e tutti gli oltre 160 partenti sono muniti di chip per il rilevamento cronometrico e la punzonatura ad alta tecnologia, con i suoi bip bip, stona un pò con l'ambiente che circonda ..ma tantè l'utilità della nuova tecnologia messa a disposizione degli amici della Dream Runners di Perugia che è giusto che sia così.

Dopo una giornata di temporali e grandine ha da poco smesso di piovere quando appena dopo le 19.30 si dà il via alle danze.

La partenza è in discesa e vane sono state le raccomandazioni del pregara sull'andare cauti per via delle curve strette e della strada ancora bagnata e scivolosa...

Parto dalla prima fila come i miei compagni di squadra, e nel 1° km in forte discesa vengo superato da una massa di disperati in fuga verso valle.

Li lascio passare e non forzo nemmeno un pò perchè so che l'arrivo sarà lassù in cima, da dove siamo appena partiti e se tanto mi da tanto..

Corro senza crono, ma sarà Leo a dirmi che il primo km se nè andato in 3'20" e davanti a me ho anche il mitico Sergino che mi ha superato nella discesa al doppio della velocità!

Il gruppo dei primi se ne và e quando la strada da nera diventa bianca, ma soprattutto da discesa diventa in salita inizia la mia corsa e sempre tenedo a mente la durissima salita che mi aspetta al termine delle mia fatica, con pazienza e gradualità recupero posizioni su posizioni fino ad avvicinarmi ad Anto, che anche oggi correrà una garona a modo suo partendo in sordina ma con una progressione incredibile negli ultimi km che lo porterà dall' 8^ alla 2^ posizione assoluta, sfiorando addirittura la vittoria che di certo non sarebbe sfuggita se la gara fosse stata una centinaia di metri più lunga...

Non c'è un solo metro di strada in piano, o si sale o si scende e si passa in continuazione dall'asfalto allo sterrato.

Le gambe le sento toniche (saranno le salite fatte?!) e in salita continuo a recuperare posizioni mentre in discesa non girano un granchè (sarà la mancanza di lavoretti veloci?!) e mi limito ad amministrare per poi spingere ancora quando serve e cosi passando più volte per il centro del borgo tra due ali di folla incitante arrivo all'ultima temuta salita dopo aver staccato il sempre forte Simone Lazzeri e recuperato su Stefano, che non è ancora in forma, anzi come mi ha detto lui mentre lo superavo in una delle salite: " è scarico", e non può essere altrimenti perchè io sono abituato a vederlo sempre la davanti!.

L'ultima salita mi vede in solitario, preceduto di un centinaio di metri dal sorprendente Volpino e dal forte Marco Ragni e con il vuoto dietro ...o quasi! perchè giusto alla fine mi accorgo che Massimiliano stava recuperando su di me, ma avevo accumulato un vantaggio tale da non farmi temere per la mia posizione!..

All'arrivo sono 11° assoluto e 2° della mia categoria ('70/'61) preceduto solo dall'ancora fortissimo Stefano Sinatti di Arezzo.


La gara l'ha vinta l'amico Cristian che nemmeno un'anno fà in allenamento mi chiedeva come facevo io ad andare così forte! ..pensa tè! ..ma lui ha un passato di valore assoluto sulle due ruote, dalla sua ha la forza nelle gambe e conosce la fatica ..non è più una sorpresa, come quando sbalordì un pò tutti nella gara di Gragnano a primavera e ci abitueremo sempre più spesso a vederlo la davanti!

Subito dietro lui, come già detto, è arrivato Anto seguito da Claudio e Simone, che non avendo sbagliato strada si aggiudica uno strameritatissimo prosciutto! (sara vero?!).

5° il sempre competitivo Beppe Cardelli che precede il giovane Yassin el Kalill e il nostro Simone Bandini.

Quindi con le 5 posizioni conquistate nelle prime 11 assolute vinciamo anche il prosciutto della speciale classifica di qualità!

Dopo la cenetta alla festa "Della Porchetta e dei Fagioli con le Cotiche" con gli amici dei vari gruppi podistici, ci siamo divertiti con lo spettacolo della compagnia teatrale degli Stantii di cui fà parte il nostro Patrizio...


NOTA A PARTE

Per preparare al meglio questa gara, in settimana ho rinunciato alle ripetute sui 500mt. in salita, ma penso che le farò forse Martedì prossimo perchè non credo di essere a posto domani per un lavoro tanto impegnativo e Domenica mi aspetta un'allenamento di gruppo al Fumaiolo che non voglio assolutamente perdere...

Poi si passerà alla Fase 2 della preparazione by Filippo...

2 commenti:

  1. Bravo, complimenti, quanto era lunga la gara?
    Ciao.

    RispondiElimina
  2. CHICO: Grazie! ...La gara era lunga 7.2km

    RispondiElimina