domenica 3 ottobre 2010

LAMARINA 2010 ..MOOOOLTO BENE!


Temperatura e clima perfetto per correre, organizzazione all'altezza di una delle migliori gare a cui abbia mai partecipato ( e conoscendo chi c'ha messo le mani, da parte mia non c'erano dubbi a riguardo), le prime stime parlano di oltre 1300 iscritti alle varie gare di cui quasi 700 partono con mè ed altri 20 Tiferno Runners per la 14 km competitiva..

Partenza dalle primissime file, subito dietro alla macchia nera mista Kenioto-Magrebino ..e alle prime ragazze..

Belline si, ma mi tamponano un pò l'inizio gara e correndo in punta di piedi per non franargli addosso, vengo superato sia da destra che da sinistra da diversi ragazzi...

Dopo il primo giro iniziale ripasso sotto alla partenza insieme a Luca (il Penna) e mentre corriamo ragioniamo sul fatto che troppi kamikaze sono partiti a tutta e bisogna stare attenti perchè il duro di questa gara viene alla fine con quasi 4 km di salita che se ci arrivi troppo stanco sei fritto..

Il primo km con prevalenza di leggera salita corso a 3.26 mi fa pensare che tra i kamikaze ci siamo anche noi!!

Il km 2 è tutto in salita e recuperando diverse posizioni viaggiando in coppia col Penna (la mia seconda ombra!) lo facciamo in 3.42.

Ora per 3 km circa, nel tratto di starda che ci porta fino al centro di San Giustino, si susseguono diversi saliscendi abbastanza impegnativi ..3.26-3.30-3.32 i parziali.

Ora ci aspettano ben 4 km leggermente a favore con l'ultimo pezzo sterrato dove nel brecciolino proprio non riesco a spingere come vorrei, ma in questi km, pur non spingendo al massimo per arrivare con un minimo di forze agli ultimi temuti km, recupero una decina di posizioni circa e perdo una delle mie 2 ombre..7,09 (2km)-3.20-3.27 i parziali.

Raggiungo il forte Luca Burzicchi del Marathon CdC quando oramai siamo al km 10 di gara (35'12'' il passaggio e PB sulla distanza!!) con un'ultimo lap controvento e leggermente in salita di 3.35..

Quando siamo nel temuto tratto finale di gara il gruppetto che viaggia compatto è composto da me, da un ragazzo di Modena, da Luca Burzicchi e dal forte triatleta Baldelli (recente vincitore dell'iron all'Isola d'elba) mentre Simone Lazzeri stà rientrando sotto da dietro..

I lunghi e duri rettilinei finali sono interminabili ma stringo i denti e spingo a tutta per rimanere nel gruppetto che viaggia spedito come non avrei mai pensato.

..3.42-3.34-3.34 i lap che ci portano fino a 800mt. circa dall'arrivo dove il Baldelli decide di allungare e io dopo un'attimo di esitazione lo seguo staccando gli altri e anche Simone L. che nel frattempo, con l'incitamento di Paolo in bici, lo sentivo molto vicino!

Negli ultimi 500mt. spinto dal tifo di Simone, che in bici ha seguito una gara che se non fosse stato per un problemino dell'ultimo momento l'avrebbe visto sicuramente tra i protagonisti ( ..lui questa gara 2 anni fà l'ha chiusa in 45'25" e visto come stava in questo periodo...vabbè sarà per la prossima!), forzo un pò l'andatura supero un giovane ragazzo, metto nel mirino Cristian (ma non un Cristian qualunque, quello forte dello Sport-Time) che allunga nel tratto finale e mi scappa via, ma mi avvicino di nuovo al Baldelli ..e all'arrivo tra due ali di folla, nonostante un'ultimo sforzo in allungo, gli finisco dietro di un niente con un tempo di 48'58'' mi dicono intorno alla 30^ posizione..vedremo e 5° di cat C (anni 40-44 ..il 4° era proprio il Baldelli mannaggia!...) ..ben 2'16'' meno di 2 anni fà! Mooolto bene direi soprattutto perchè ho finito in forte spinta e dal km 1 in poi ho viaggiato solo in corsia di sorpasso!

GLI ALTRI

Attendo le classifiche per capire meglio come sono andate le cose, ma già sò che il Super Simo-Bandini ha stupito tutti con una gara superba, Andrea è arrivato 7° assoluto, 2° degli italiani a pochi metri dal 1° e mettendo dietro diversi neretti, Anto ha corso bene intorno a 3.25 al km arrivando 20° assoluto..



16 commenti:

  1. grandissimo :)
    una gara alla grande, davvero complimenti

    RispondiElimina
  2. Complimenti, bellissima gara.
    Peccato per lo sprint finale, ma era forte anche il Baldelli.

    RispondiElimina
  3. KAIALE: Grazie..ho corso una gara come si deve e come piace a me!

    RispondiElimina
  4. GIUSEPPE: Il Baldelli è un fortissimo triatleta, estremamente corretto e va molto forte in salita.
    Nell'ultima gara fatta insieme su un circuito in piano di 3 km da ripetere 3 volte dopo un primo giro con lui davanti a me, alla fine gli ho dato circa 50" di distacco ..ieri mi sono difeso bene perchè ancora ne avevo, ma con un finale in piano o in discesa probabilmente non avrei avuto problemi ..forse! cmq bene così ha strameritato la posizione che si è quadagnato.
    ciao e grazie

    RispondiElimina
  5. Caro Albe, viste le nuvole ieri non era giornata di ombre.. Ma il problema è che non sono andato piano io (considerate le mie aspettative) ma sei andato forte tu, sopratutto nella parte centrale dove ho dovuto rifiatare un po per la partenza troppo veloce. Sei andato via bene e con la compagnia giusta.
    Complimentoni e alla prossima.
    Ciao Penna.

    RispondiElimina
  6. LUCA: Quando mi sono accorto che ti stavi staccando ho provato a girarmi per chiamarti ma in certi casi non sei mai sicuro se fai bene o male..cmq non è che sei arrivato tanto dopo!
    Grazie e complimenti anche a te ..alla prossima e in bocca al lupo per Domenica...

    RispondiElimina
  7. Bravo Albe, vedo che ti circondi di amici validi!!! Un salutone ad Alessio (kaiale) forte triathleta (ultimamente frequento poco FCZ - Andrea69 - ma sono sempre "sulla breccia"!).
    Io, come ampiamente annunciato, ho risolto tutti i problemi di classifica facendo il percorso 2 volte (la I° volta prima della gara a FL 4'30'' circa), aggiungendo poi 2/3 Km. alla fine x arrivare a 30 Km.totali!!! La gara vera l'ho fatta a 4'10'' a FM con gli ultimi 3 Km. intorno ai 4', buone sensazioni, ottimo cuore...x la maratona vedremo...Albe la conferma, Penna in continua strabiliante crescita!
    Andrea

    RispondiElimina
  8. Grazie Andrea ..ottimo lungo alla fine eh?

    RispondiElimina
  9. Sei un fenomeno!!!
    Che media!!!

    RispondiElimina
  10. Quando stacchi qualcuno non pensare se voltarti a chiamarlo:pensa a staccarlo di piu'!Ecco Albe,questo e' il tuo limite.Tu sei troppo buono e tanto insicuro.Le gare non sono come la vita dove una persona corretta e sensibile come te fa da esempio per tutti.Qui si fa a chi arriva prima,rispettando le regole certo,ma senza sconti per nessuno.Che siamo tutti amici lo sappiamo,ma non c'e' bisogno di dircelo in gara!Si chiama agonismo.Impara a sentirlo dentro e "sputalo"addosso agli altri che in quel frangente sono avversari.I risultati dicono che stai lavorando bene,la costanza,l'impegno e la passione sono i tuoi punti forti.Mettici questa sana cattiveria e avrai anche piu' consapevolezza delle tue potenzialita'.

    RispondiElimina
  11. CHICO: Macchè fenomeno! più della media mi è piaciuta la gara fatta tutta in corsia di sorpasso e la parte finale la più dura sempre in spinta e con volata finale!

    ..stamattina ho appuntamento con degli amici per una sgambata, uno nella mezza ha 1h07', l'altro 1h06' e quello più "scarso" 1h14' ..eccoli chi sono i miei fenomeni!! cmq grazie

    RispondiElimina
  12. ANONIMO: Grazie!
    ..questione di carattere?! non lo so, io corro per fare sempre meglio e per raggiungere cmq chi ho davanti, ma anche per divertimento! ..e aiutare qualcuno che in certi momenti è un pò in difficoltà mi fa star bene e quindi lo faccio un pò anche per mè ..arrivare poi al limite strampellando per gli ultimi km quello no! per me quello non è più divertimento, mentre fare una volatona finale tra dua ali di folla? ..ecco quello si che è divertente!

    RispondiElimina
  13. Arrivare strampellando ma 2 minuti prima e magari primo...e'un altro divertimento.Dare tutto fa soffrire,la gara non e' piu'un divertimento fine a se stesso,e' una lotta contro gli altri fino alla fine.Potrai anche arrivare a vincere una gara ma se lo farai con facilita'ti sentirai solo il primo arrivato...se un giorno vincerai arrivando stremato,col sapore di sangue in bocca,barcollante ma 2 metri davanti al secondo...taglierai il traguardo piangendo ,un brivido intenso attraversera il tuo corpo e proverai un'emozione fortissima..non avrai solo vinto,avrai superato anche te stesso.E ti assicuro(per esperienza)che il divertimento viene dopo...

    RispondiElimina
  14. ANONIMO: Sarà un mio limite mentale o fisico, non lo sò ma ad un certo punto, quando la fatica diventa troppa non riesco proprio a soffrire e rallento o mi limito a tenere il passo sia in allenamento che in gara e forse è anche per questo che non finisco mai le gare stremato ma con del buon margine..
    Un giorno forse riuscirò e proverò un divertimento diverso ma intanto mi accontento!
    Grazie ancora per le tue parole che mi sono da stimolo..anche se sinceramente vincere una gara per me potra rimanere solo un sogno!

    RispondiElimina
  15. Ciao Enrico,
    complimenti per Lama, correre a 3'30" è ormai per te una cosa normale!
    Ho gareggiato a Chianciano Terme nel campionato interbancario di maratonina, due giri molto tosti con continui saliscendi in 1:25:18 e 9° assoluto.
    Spero di incontrarci alle prossime gare, ti guarderò da dietro visto che il mio passo attuale (3'50") è difficilmente migliorabile.
    Un saluto

    Roberto Pallotta

    RispondiElimina
  16. ROBERTO: Finalmente! ..è un pò che ti cerco senza fortuna nelle varie classifiche Umbre e temevo per un tuo nuovo stop!
    Invece sei sempre lì a battagliare nelle zone alte delle classifiche..Bene!
    Grazie e complimenti per il tuo di risultato!
    ..a presto

    RispondiElimina